16.1.11

Recensione: "After Life"

Risultati immagini per after life poster neeson

PRESENTI SPOILER

Molto coraggioso questo After Life perchè affronta un tema tabù, quello della Morte, in un modo diretto, esplicito, nudo e cinico. Probabilmente lo stesso soggetto nelle mani sporche di qualche regista meno attento a fotografia e regia (ottime) ma ancora più cattivo e capace di districarsi meglio nell' ingarbugliata sceneggiatura avrebbe portato a un risultato ancora migliore.
Anna ha un incidente stradale e si sveglia sul tavolo mortuario di un'agenzia di pompe funebri. Lei crede di esser viva ma il "becchino" (un ambiguo Liam Neeson) le comunica semplicemente che in realtà è lui che può comunicare con i morti.
Tutta la pellicola è una continua ricerca di instillare il dubbio nello spettatore, decine gli elementi che ci fanno propendere all'ipotesi che Anna sia viva, altrettanti che sia realmente morta. Per non parlare della sfuggente figura del bambino anche lui sempre coinvolto con creature (la madre, il pulcino) sempre in bilico tra la vita e la morte.
Al di là di questo è abbastanza interessante la riflessione che il film intraprende riguardo la fine-vita, sui rimpianti che lasciamo, sulla sofferenza causata alle persone che ci volevano bene, sull'importanza che diamo alla vita solo vicini alla Morte o, come in questo caso, quando ci troviamo in questa sorta di Limbo, di After Life, in cui il nostro corpo è morto ma il nostro attaccamento alla vita appena persa ci fa ancora ragionare e lottare, invano purtroppo. 

Risultati immagini per after life

C'è un'esortazione al carpe diem, a vivere al massimo, a lasciarsi trasportare dalle emozioni, a scansare l'apatia. Il limbo rappresenta insomma una specie di esame di coscienza, un giudizio che da Universale diventa personale, privato. In realtà tutte queste riflessioni possono anche prescindere dal plot perchè è forte l'ipotesi che Anna sia in realtà viva ed Elliot (il becchino) una persona disturbata che si diverte a flirtare con la Morte. A questo proposito la scena finale con lui appostato in macchina quasi ad attendere l'incidente del ragazzo di Anna, e soprattutto l'ultimissima scena (che non svelo) ci fanno propendere per quest'ipotesi, anche se probabilmente sono più di uno i buchi di sceneggiatura o le incongruenze che ne possono venir fuori.
Molto coraggiosa anche la scelta di far recitare molte scene completamente nuda all'ottima Christina Ricci perchè effettivamente non c'è niente di più nudo ed essenziale della morte.
In definitiva un buon film che mantiene desto l'interesse per le vicende fino alla conclusione, offre interessanti riflessioni e addirittura in più di un punto, toccando argomenti così delicati, regala momenti di vero turbamento. Ad ogni modo la considero però un'occasione sprecata. Se soltanto ci fosse stata più anima, più potenza nella scrittura, in qualche modo più "cultura" (nel senso massimo del termine) saremmo passati da un buon film di genere a uno di quelli che ti segnano, uno di quelli che non si dimenticano, semplicemente perchè parla di Noi e di quando, più tardi che sia, saremo costretti a calare il sipario.

( voto 7 )

16 commenti:

  1. Sufficiente...poteva venirne fuori qualcosa di notevole se alcuni parti fossero state trattate con più rispetto ;) Comunque una visione non spiacevole tuttosommato.

    RispondiElimina
  2. sono d'accordo. non ricordo se l'avevo recensito brevemente o meno, comunque un film da 6, né più né meno.
    brava christina ricci, mentre liam neeson l'ho trovato insopportabile

    RispondiElimina
  3. Sì, sono d'accordo con tutti e 2, ma la mia incrollabile tendenza ad andare incontro al film me l'ha fatto piacere un pochino di più.

    RispondiElimina
  4. ottima resa visiva/registica/fotografica, ma i buchi in sceneggiatura son troppi. Occasione sprecata ai masismi livelli.

    Un plauso alla Ricci nuda, però XP

    RispondiElimina
  5. Sull'occasione sprecata d'accordissimo, sui buchi giganteschi un pochino di meno.
    Ciao!

    RispondiElimina
  6. Il film l'avevo visto tempo fa.Mi aveva molto colpito.Mi aveva anche colpito il bambino che vedeva in Liam Neeson,l'unico amico.E infatti la sua mente aveva assorbito come una spugna tutti i suoi "insegnamenti".Era un bambino abituato o si stava abituando a convivere con la morte,finendo con l'uccidere un uccellino ( o era un pulcino,adesso ho un dubbio).

    Quello che più mi fa impressione era che aveva detto al suo amico pennuto che non doveva avere paura,forse mi ha fatto incazzare in quel momento quel bambino e speravo si fermasse o che qualcuno casualmente vedesse qualcosa e lo salvasse e che salvasse anche il bambino che purtroppo si capiva già la sua tendenza ad avere la mente malata. Certo il maestro Liam Neeson gli aveva inculcato bene le cose,ma lui era un bambino debole e ricordo con uno stupendo sguardo malinconico,lo sguardo dell'abitudine di sapere già a quell'età della morte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ricordo del bambino, ma non bene come te.
      Però era un personaggio molto misterioso e strano, un pò come lo descrivi.
      Tutto il film comunque era molto particolare, di difficile comprensione immediata.
      Ma era buono.

      Elimina
  7. Era difficilissimo da capire,io onestamente ho fatto fatica.Ricordo anche la madre e io (se non ricordo maleche ebbi il dubbio che il bambino fosse morto,perchè in una scena lui disse alla madre che usciva e lei non bada,poi dopo che lui è uscito,lei ha lo sguardo completamente assente,catatodica.Ma ho letto anche la recensione di Still Life.Deve essere molto bello:L'altro sera ho guardato la miniserie "Generation War e dopo ho guardato la filmografia di uno degli attori (tedeschi),e ha fatto un film dal titolo "Oh Boy",deve essere interessante e particolare ho dato un'occhiata,ma temo sia in lingua tedesca non so se ci sia la versione sottotitolata,lo so non c'entra nulla col tema morte,ma ormai lo sai che ogni tanto deve salterellare!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Still Life è molto molto bello

      di oh boy (molto simile come titolo al mio Old Boy) ho sentito parlare benissimo

      è uscito anche nei cinema italiani quindi non solo sottotitolata ma ci deve essere una versione anche doppiata, per forza

      sempre benvenuti i saltelli :)

      Elimina
  8. Infatti subito ho pensato "Ma guarda il film che mi aveva detto Giuseppe",poi ho guardato meglio ed era scritto diversamente. dopo provo a guardare se lo trovo. l'altro giorno(non ricordo come,forse navigando in qua e in là, ho trovato THE BUTTERFLY ROOM E IL MISTERO DELLA CASA SULLA COLLINA..Poi Hansel e Gretel sei riuscito a vederlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non l'ho visto ancora.
      Comunque per capire se l'ho visto basta vedere se l'ho recensito, quello che guardo recensisco (a parte un periodo 2 estati fa in cui non riuscivo a scrivere).

      The butterfly room perlopiù ho sentito molto male ma anche chi l'ha visto come piccolo miracolo del cinema italiano.

      De Il mistero della casa sulla collina ricordo poco ma mi sembra che mi piacque ed era molto strano...

      Dovrebbe essere quello del miliardario no?

      Elimina
    2. Ciao,sì è quello del miliardario Hai ragione, scusa non mi è proprio passato per l'anticamera del cervello che se vedi un film, fai la recensione.Solo che ieri ero un po' fusa e mi avevano fatto anche incazzare a lavorare.Tornando ai film Hai mai vsto "GLI OCCHI DEL PARCO"?Film anni 80.Non vorrei sbagliare,ma credo fosse della Disney ed era un Thriller.Horror.Con Beth Davis.Ero piccola,però mi piacque da matti quel film.Mi piacque l'atmosfera,l'ambientazione,questa casa stile inglese,questo parco immenso adiacente la casa.

      Elimina
  9. Me lo feci anche duplicare,infatti se mi viene voglia ogni tanto lo riguardo.E ricordo anche che avevo un film che si chiamava Ritorno a Oz. e lo prestai ai miei cugini e per errore mi fu cancellato,E mia zia mi duplicò gli occhi del parco,potevo farmi duplicare nuovamente l'altro infatti mia zia mi chiese dei due quali preferivo e scelsi gli Occhi del parco.Per me fu bellissimo,ma avrò avuto dieci anni,chi l'aveva visto a casa mia comunque aveva fatto un certo effetto,magari c'è quello che lo considera una cagata.Chissà

    Buona notte:-).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Toccherà informarmi insomma :)

      notte :)

      Elimina
  10. Eh sì,direi sì.Dopo provo a mandarti un video.Ciao:-)

    RispondiElimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao