8.5.12

Gli Abomini di serie Z ( 17 ) : Recensione "Alone in the dark"

Risultati immagini per alone in the dark poster

Dopo più di 200 recensioni doveva accadere per forza.
Non si finisce mai di provare nuove esperienze.
Sapete benissimo che il vostro caro Oh dae-soo di film inguardabili ne ha visti tanti e in qualche modo ha sempre tentato di divertirsi a recensirli.
E' vero, ci sono stati casi ad esempio come questo e questo  in cui le forze mi sono un pò mancate, ma vabbeh, capita.
Mai però avrei pensato di scrivere una recensione  DURANTE il film.
Il mio rapporto con Alone in the Dark è finito al minuto 9 quando Christian Slater e un pelato si stavano ammazzando di botte.
In realtà al minuto 1.33 avevo deciso di tentare l'incredibile impresa di parlare del film senza vederne nemmeno un'immagine.
Mi era bastata la terribile schermata nera in cui delle scritte in sovraimpressione e una criminale voce fuori campo ci spiegavano non so che, forse che il film fa schifo ma non ho ascoltato.
(nel frattempo sono al minuto 40 e Christian Slater parla con un essere improbabile)
Ora, che Uwe Boll avesse defecato cinema a volontà lo sappiamo tutti.
Ma io mi diverto con il Cinema-Feci (da scrivere in quest'ordine per evitare il richiamo al verbo).

Risultati immagini per alone in the dark film

Qui però le mie Boll erano frantumate dopo pochi cambi di inquadratura.
Ora, magari il film migliora, siamo al minuto 44 e c'è uno che dice "sputa il rospo".
E mi scoccia finire la rece prima che il film arrivi al termine ma siamo appena a metà agonia.
Quindi mi faccio un panino col salame spagnolo, quello rosso fuoco, e poi un tè, il grande Earl Grey della Twining (in questo momento, minuto 46, stanno fornicando al ritmo di Seven Seconds di quel cantante senegalese, non era male quel brano).
Lascio al film un pò di vantaggio, lo riacchiappo dopo tanto. Come la Lepre e la Tartaruga.
Voi aspettatemi.

GNAM GNAM GNAM
GLU GLU GLU GLU

Ritorno ma siamo al minuto 58 cazzo,ancora troppo presto.
E' arrivato tipo l'esercito, mica lo so perchè.
Magari per arrestare Boll ma lui si diverte a riprenderlo con la macchina da presa.
vado al bagno, intendo dare ancora più vantaggio al Mostro.

PISC PISC PISC

non ripensavo che urinare copre al massimo 2 minuti.
Scocca appena adesso l'Ora del Supplizio, i sessanta minuti più buttati della mia vita a parte quando decisi da bambino di fermarmi un'ora davanti ad un albero aspettando di vedere uscire gli gnomi da un buco.
Preparo la roba per tagliare il prato domattina va.
Siamo all'ora e due minuti, riconosco quel Dorff che poi prenderà la Coppolina per il suo Somewhere.
Decido di vedere Somewhere a brevissimo, i film sul Nulla mi affascinano.
Anche questo è un film sul nulla in effetti ma probabilmente non era l'intenzione primigenia del Regista.
Ah, la roba per il prato, è vero.

Probabilmente è l'età, probabilmente certe intuizioni ormai non ce l'ho più, probabilmente mi ero completamente dimenticato del telecomando.
Cioè, c'è il tasto avanti veloce, me ne sono appena ricordato.
Lo premo, siamo al minuto 72, per rispetto non so a cosa concedo al film una velocità di 1,5, praticamente, purtroppo, riesco ancora a sentire i dialoghi.
C'è una ragazza con una faccia aperta come un dattero, immagine probabilmente erotica per Boll.

Risultati immagini per alone in the dark film

Mando a velocità 10.
Non sto capendo un cazzo ma vedo quei numerini del tempo che scorrono velocissimi, quanto li amo.
Aspetto di arrivare agli ultimi 2 minuti, quelli voglio vederli.
Ci siamo.
Christian Slater e una discreta figliola si avviano di spalle verso una strada.
Tutto molto chapliniano.
Panoramica dall'alto sui palazzi della città.
Un mostro misterioso in soggettiva corre velocissimo verso i due protagonisti.
Christian Slater fa in tempo appena a girarsi prima che, probabilmente, le sue carni  e quelle della discreta figliola vengano dilaniate dal terribile mostro in soggettiva che fa tanto Raimi.

Boll, con tutto il cuore,

vaffanculo.

(voto mancante per rispetto ai numeri, agli Arabi che li hanno inventati e allo Zero, numero e concetto assolutamente affascinante)

22 commenti:

  1. Quantomeno sono riuscito a scrivere 2 recensioni in poco più di due ore, grazie Boll.

    RispondiElimina
  2. :-D

    E comunque Somewhere è un bellissimo film.

    RispondiElimina
  3. ah ah bellissima questa! Boll si merita questo e altro...e mi scuserete il parere non allineato ma per me Somewhere non è un film sul nulla ma il nulla fatto film! Non me ne vorrà Biancaneve, spero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, perché dovrei volertene? Questione di gusti, come sempre. :-)

      Elimina
    2. Mmm, purtroppo mi conosco.
      Davanti a film così autoriali di solito mi pongo sempre dalla parte del regista, mi dico sempre che probabilmente ha ragione lui e che se non riusciamo a comprendere il film la colpa è solo nostra.
      Dò sempre un'importanza assurda all'intentio auctoris.

      Per questo credo che Somewhere mi fregherà comunque mannaggia.

      Bradipo, vengo a leggere di Two Lovers, in attesa della megaspulciata al tuo blog!

      Ciao Bianca!

      Elimina
    3. Somewhere è un film degno di nota, non lo sottovaluti mr Daewoo. E' degno, cazzo. Ha capito? ahah

      Elimina
  4. confermo che somewhere è un gran film!
    questo non ho mai avuto il coraggio di vederlo, però a questo punto mi incuriosisce :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Marco, lassa perde su.
      Hunger Games l'hai recensito?

      Elimina
    2. Cannibal non lo fare, non aprire quel file... (quello del film intendo, visto che tanto lo so che lo scaricheresti, in barba alla professionalità e alla partita iva del buon mr Daewoo, peraltro)

      "Alone in the dark" è davvero un bidone di film. Gli daresti lo stesso voto con cui si potrebbe valutare, scialando ampiamente, una notte d'amore con Margherita Hack.

      Elimina
    3. uomo di poca fede...

      Elimina
    4. DFZ, ogni cosa che scrivi per me equivale a un ti amo, incredibile.

      Parassita Ciku: nemmeno un asceta ce la farebbe.

      Elimina
  5. Ma anche te (come si dice dalle mie parti)....

    RispondiElimina
  6. Più che d'accordo! L'Earl Grey della Twining è davvero buono. Lo prendo senza zucchero, una spruzzata leggera se ne sento voglia.
    Una volta ho fatto l'errore di comprare la confezione da 50 bustine, nonostante beva il thè molto spesso, verso la fine della confezione aveva perso d'aroma, era più scialbo, comprate sempre le confezioni piccole!

    ..Ah, si parlava di film?

    Zalut!;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io Edo, sempre quelle piccole.

      Ma lo sai che tipo 2 anni fa ci fu una specie di insurrezione in Inghilterra perchè volevano cambiare la miscela dell' Earl Grey?
      Mica so come è andata a finire, boh...

      Elimina
  7. Ok dopo quello che sto per scrivere so che non solo mi toglierai il saluto, ma se mi incontrerai mi sputerai in faccia XDXDXD

    Questo scemo, idiota di filmozzo a me ha divertito e non poco, non lo reputo osceno come tutti dicono, anzi un paio di cose mi hanno pure garbato, è avanti anni luce da cose immonde come Bloodrayne, In the name of the king o House of the dead, per citare il Boll peggiore.

    E ti dirò di più, fuori dal mondo dei film tratti dai videogiochi, il buon Uwe ha girato anche qualche film molto interessante come Stoic (crudo e spietato dramma carcerario girato tutto dentro una cella, un film anogsciante ma molto bello) Rampage (la versione schizzata e splatter di Un giorno di ordinaria follia) e dicon che sia valido anche Attack on Wall street, ma nn l'ho visto quindi non giudico :-)

    Nel complesso quindi non reputo certo Boll chissà che registone eh, ma non lo reputo nemmeno la merda che molti dicono.

    Ok ora vai con le maledizioni :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, i titoli che citi sono davvero immondi...
      Ma che maledizioni...
      Anzi, vai un pò a vedere la rece di rampage va, lo sai che io non ho mai i paraocchi...




      (questo però mi ha fatto veramente schifo, ah ah)

      Elimina
    2. la leggo subito ;-)

      PS cmq le due cose migliori di Alone in the dark, per me sono la colonna sonora metal, della quale ho anche il cd, e il culo e le tette di Tara Reid :-P

      PS: Somwhere della Coppola l'ho trovato una discreta merda, un film nullo, che parla del nulla e che a fine visione le mie palle erano il nulla in quanto si erano sgretolate per la noia XDXD
      A sto punto meglio una qualunque cazzata di Boll almeno ci fai due risate.

      Elimina
    3. Non me la ricordo nemmeno l'attrice, in realtà non ricordo assolutamente nulla...

      Come mai ti è venuto in mente Somewhere adesso?

      L'ho odiato anche io per 4/5, poi con il finale ho cercato di capire il senso del tutto.
      E mi è abbastanza piaciuto.
      Alcuni di Boll non c'è nemmeno il margine per ridere...

      Elimina
    4. perchè qui nei commenti ho letto che ne parlavate, per me pessimo e peccato perchè della Coppola avevo apprezzato le vergini suicide

      Elimina
  8. Ricollegandomi agli abomini dell'altro post..non potevo non confessarti che ho trovato il corraggio di scriverti la mia "recensione" di Rec dopo che avevo letto la tua su questo film.
    Insomma ho pensato se lui riesce a scrivere una cosa così demenziale di un film che non gli piace...posso permettermelo anch'io per un film come Rec.
    Però guarda te...il mostro sull'ultima foto ha un certo fascino e mi verrebbe quasi voglia di guardarlo sto abominio di film...!!!

    Ciao
    Max

    RispondiElimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao