31.5.14

Recensione: "After Earth"

Risultati immagini per after earth poster

Io al Signor Notte dal cognome strano l'ho sempre difeso, anche accoratamente.
Lo trovo un vero autore, uno che mette tutto sè stesso dentro i suoi film, uno che non fa le cose conto terzi.
Ma questo è successo fino al controverso E venne il giorno. Fino a quel momento tutti i suoi film, tutti, erano soggetto e sceneggiatura sua. E si vedeva, eccome se si vedeva, con tutti i pregi e i difetti del caso.
Negli ultimi due invece sono arrivati i miliardi, anche pesanti, e le idee altrui.
E si vede, eccome se si vede.

Del tipo

1 I primi 20 minuti sono incomprensibili, specie i 10 dentro l'astronave prima dello schianto. Gravitoni, teorie strane, discorsi in cui non si capisce una mazza. Anzi, una cosa la capiamo. Che il figlio di Will Smith recita come uno dei babbuini che incontrerà poi.

2 La mamma del figlio di Will Smith, no, spetta, la mamma sul film intendo, è uguale a Loredana Lecciso. Ma nera.

3 Il plastico virtuale è bellissimo, mi immagino quanto gode il Bruno Vespa di quel pianeta

4 Il film è entrato nel Guinnes dei Primati come Il Regalo di Compleanno più Costoso di Tutti i Tempi.
Il figlio de Will Smith faceva le bizze e allora Will Smith ha scritto un soggetto su un post-it, è andato agli Studios e l'ha costretti a fare il film. E il suo pargolo, uno co na faccia che glie daresti gli schiaffoni un giorno sì e l'altro il doppio, doveva essere unico protagonista. E hanno accettato! Incredibile ma hanno accettato! Vabbeh che agli Studios c'è gente che aprirebbe concessionarie d'auto a Venezia ma sto regalino me pare esagerato...


Risultati immagini per after earth movie

5 Cominciano le sfide del Piccolo Ranger

5.1 LA SFIDA DEI BABBUINI
I babbuini sono molto più veloci del ragazzo e infatti lo raggiungono facilmente 4 volte. Ma nella successiva inquadratura, ogni volta, gli sono dietro di nuovo.
Non è altro che una meravigliosa messa in pratica del paradosso di Achille e la Tartaruga di Zenone

5.2 LA PERA
Il ragazzo sta morendo per colpa di una specie di sanguisuga che gli ha iniettato un veleno. Se deva fa na pera, anzi due, nel cuore. Ma la mano è paralizzata quindi il padre si inventa un  nuovo fantastico modo. Tiene la siringa puntata verso il cuore e se butta de pancia a terra. Il viso del bimbo è emblematico, è strafatto.

5.3 L'AQUILA
Si pensa a uno scontro epico, mortale. Invece l'aquila cercava solo un baby sitter.

5.4 LE TIGRI
Bello scontro questo, niente da dire. Se non che definendolo bello ho mentito.

6 Quando l'aquila trascina il bimbo per salvarlo abbiamo il primo e unico esempio nella storia della cinematografia di una soggettiva con gli occhi chiusi.

7 Una delle cose più incomprensibili è capire perchè ogni tanto il bimbo chiama il padre papà mentre altre volte parlano in gergo militare come nemmeno si conoscessero. "Papà!" "Sì figlio mio, dimmi" "Sissignore"

8 Quando arriva alla coda sembra esserci carta igienica dapertutto che non capisci se la troupe l'aveva lasciata lì dopo aver fatto i suoi bisogni oppure stavano per giocare una partita del campionato argentino

9 Come il figlio capisca che per far funzionare quel coso è costretto ad andare in cima a quel vulcano è un mistero glorioso che in confronto quelli de Fatima sono de Pulcinella

10 Ma l'errore di sceneggiatura più marchiano è un altro. Sappiamo che i mostri (Ursa? non me ricordo) captano gli umani grazie ai feromoni che questi "emettono" per paura (grande trovata). Ora voi diteme come fa il mostro a fa tutto quell'inseguimento al ragazzino che ancora manco l'ha visto.

Immagine correlata

Però il finale, ve lo giuro, mi ha colpito positivamente.
In realtà anche prima qualcosa di buono c'è eh, come le location, alcune scene spettacolari e... basta.
Ma il finale è sorprendente.
Sapevo fin dall'inizio che il film sarebbe finito con il ragazzino che diventava un vero Ranger. E temevo una cosa tipo il padre che gli faceva il saluto militare e il ragazzo che rispondeva con lo stesso saluto.

Will Smith vede il figlio eroe e gli fa il saluto militare.
Comincio a ridere, lo sapevo, lo sapevo!

Ma il figlio non lo fa, anzi, va da lui e lo abbraccia.
Non solo, gli dice che non vuole fare il Ranger.

Sorprendente.
Sto finale così umano l'ho trovato così inaspettato che quasi m'ha commosso.

Ma secondo me dietro c'è un altro motivo.
Volevano evità il rischio di dover fare un seguito.

( voto 5.5)

13 commenti:

  1. Il punto 5.4 fa ride.

    Il 10 non l'ho capito. Il bambino senza aver visto il mostro poteva benissimo aver paura. Anzi, ad ogni inquadratura aveva l'espressione di uno che si era appena cacato addosso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti me so scordato de scrive che questo doveva essere un Giovane Ranger provetto e invece aveva paura de tutto, dei ragni, dei serpenti, della su ombra. Ma in quella scena lui sta corre su per il vulcano, la paura non c'entra niente, corre a perdifiato per arrivà in cima al monte. Non è inseguito da nessuno, non ha problemi. E invece sul plastico se vede il mostro che da 5 km comincia a inseguirlo

      Elimina
    2. ah ah ah! è proprio vero, sul plastico a un certo punto si vede sta bestia che comincia a correre dietro al bocia e che in tipo 32 secondi fa 8 chilometri e lo raggiunge :-) Proprio una roba demenziale, l'ho visto stamane

      Elimina
    3. c'è un'altra roba da segnalare tra le imprese del bocia: l'ESCURSIONE TERMICA, ma dovrei dire forse la "Glaciazione Quotidiana", il fenomeno che ogni notte il mondo addiritura ghiaccia e ogni mattina c'è il disgelo.
      Per fortuna c'era l'aquila gigante a salvarlo. Ma non si capisce il motivo di tale gesto solidale (e per giunta suicida) da parte del pennuto, visto che il bocia imbranato non è riuscito a salvare manco un pulcino, che eran morti tutti.
      Se fossi stato l'aquila, l'avrei ucciso.

      Elimina
    4. Ahahhahaaha

      film a tratti demenziale, inutile girarci intorno

      Elimina
  2. Orrendo film... sceneggiatura senza alcun senso buttata la' tanto per girare alcune scene simili agli schermi di un (pessimo) videogioco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, ho pensato anche io al videogame.
      E' un film marchetta su, sono stato anche troppo buono

      Elimina
  3. Sei stato fin troppo generoso!
    Per me una vera schifezza, come del resto ogni lavoro di Shyamalan del post Village.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione in entrambe le affermazioni James.
      Sono stato troppo buono (nel voto però semmai eh, non nella recensione) e il miglior Shyamalan è tutto fino a The Village, The Village compreso.
      Anche dopo nei SUOI film c'è a tratti qualcosa di buono ma il suo podio è tutto nei primi 4.
      Ti dirò di più, i suoi migliori 4 sono i suoi primi 4

      Elimina
  4. Mi manca ancora il coraggio...
    E dire che una volta Shallallallà era il mio regista preferito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, puoi passare oltre tranquillamente...

      Elimina
  5. Madonna quanto sono d'accordo sulla capacità di recitazione del bamboccio -.-" Ma anche Smith qui ci mette del suo, eh! Si che il suo personaggio è l'apoteosi della scopa in culo, ma lui resta per tutto il film con quel muso a buco di culo che ti fa saltare i nervi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia, veramente un disastro...

      Poi io forse anche di parte perchè non ho mai amato Smith padre nè visto nessuno dei suoi film cult o non cult.
      ma davvero, nessuno o 1 o 2

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao