27.12.13

I miei due film di Natale, recensione Coraline e Silent Night

Intanto mi chiedo, qual è la notte di Natale? Quella in cui scatta il 25 o la successiva?
Comunque mi è piaciuta la programmazione che mi sono fatto, la sera del 24 una bellissima favola gotica e la notte del 25 il Babbo Natale assassino.
E' vero, il pomeriggio del 25 ho ribeccato per la millantesima volta Willy Wonka (l'old) ma credo che questa sia una tassa da pagare obbligatoria per chi non esce il giorno di Natale.
Comunque.

CORALINE E LA PORTA MAGICA

Risultati immagini per coraline movie poster

E pensare che tanti anni fa lessi il breve romanzo del quale ricordavo solo la casa "parallela" con i genitori dagli occhi a bottone.
E' davvero strano che arrivi a Coraline dopo più di 4 anni. Ce l'ho avuto sempre là in videoteca, ho sempre saputo che mi sarebbe piaciuto molto ma alla fine ho sempre rimandato. E poi me lo ritrovo in tv. Si parla tanto di Tim Burton ma credo che ogni tanto il nome di Henry Selick andrebbe fatto quando si parla di favole gotiche visto che i suoi Nightmare before Christmas e, appunto, Coraline sono tra i più alti risultati mai raggiunti nel settore. Bellissimo il mix tra grafica computerizzata e stop motion, fantastici i personaggi comprimari come le due attrici e Mr Bobinski, Coraline è un film d'animazione che punta in alto, una specie di racconto di formazione che ha il suo insegnamento principale nell'accontentarsi ed amare quello che si ha, nello scoprire il bello nell'autentico e nel vero (anche se lì per lì non ci sembra così bello) anzichè ricercare qualcosa di più bello nel falso. Non è una storia completamente a lieto fine, non ci sarà un cambiamento alla Scrooge nei genitori di Coraline, semplicemente tutti apprezzeranno un pò di più quello che hanno e quando c'è più serenità tutto appare migliore. Molto curiosa la struttura che ricorda tanto Il Labirinto del fauno per cui la ragazzina per scappare da una realtà difficile si rifugerà in un mondo altro, che se inizialmente apparirà bellissimo poi in realtà si rivelerà come molto pericoloso e pieno di sfide. Sono forse tra i pochi che gli ha preferito Paranorman, ma siamo su alti livelli.
VOTO 8


SILENT NIGHT


Ti trovi la notte di Natale (o del 26, fate voi) con tuo fratello e un amico, che film guardare? Ma come, ne abbiamo uno di un Babbo Natale assassino, stavolta nessuna discussione,se non lo vediamo oggi non lo vedremo mai più. Ed è pure buono, incredibile. L'assassino è uno dei più cattivi della cinematografia moderna, gli omicidi sono efferati come pochi e senza un briciolo di umanità. La trama è la solita, omicidio dopo omicidio con la polizia che indaga ma la novità è che si svolge tutto in un unico giorno o poco più, sapete quale. Alla fine però, dopo la rivelazione finale, si scopre che la sceneggiatura è andata davvero a farsi friggere. Perchè non uccidere solo il poliziotto (e al massimo anche sua figlia) allora? Perchè tutte le altre vittime? E se, come pensavamo, le altre vittime erano uccise perchè in qualche modo "viziose" (na specie di Enigmista insomma) che cazzo c'entra col finale? E perchè spostarsi ogni anno di città in città se l'omicidio nel passato era avvenuto là e solo là c'era quello che dovevi uccidere?
Insomma, in quello spiegone finale il film perde quasi completamente di senso.
Ma è stata una piacevolissima visione.
VOTO 6

21 commenti:

  1. In effetti ci sono alcuni buchi di sceneggiatura in Silent Night, tutto sommato un Babbo Natale così merita una visione :)

    RispondiElimina
  2. non nominare il nome di willy wonka invano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente, altrimenti non me lo sarei visto tutto da cima in fondo un'altra volta...

      E' davvero magnetico ma io lo trovo molto inquietante, quasi un horror, e il personaggio di Willy a me fa paura

      Elimina
    2. certo, è tremendo e crudele. per questo spiazza in un film simile e per questo un film simile è una meraviglia. mica come la minchioneria di burton...

      Elimina
  3. Silent Night è pura goduria slasher, Coraline è più insinuante, comunque due ottime scelte per Natale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma te Bradipo classifiche niente?

      Auguri!

      Elimina
  4. il primo film non lo vedrei manco sotto tortura, Silent Night la penso grosso modo come te, qualche pecca di script, ma un boogeyman cattivissimo e omicidi davvero gustosi e la presenza del sempre mitico Malcolm McDowell è senza dubbio un altro punto a favore del film

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'avrei detto, pensavo che le favole gotiche a La Sposa Cadavere potessero piacerti...

      McDowell però ha fatto una finaccia eh

      Elimina
    2. Io odio un po tutta l'animazione tranne simpson e griffin quindi....

      McDowell è un grandissimo attore purtroppo viene poco considerato

      Elimina
  5. Silent Night purtroppo mi manca! Riguardo a Babbi Natale assassini ho visto un paio d'anni fa Santa's Slay, anche quello è abbastanza splatteroso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, secondo me te a questo qui mio gli piazzi anche un bel 7, ci può stare...

      Elimina
    2. eh sì ho un debole per Babbo Natale assassino, direi che un 7 ce l'ha come voto base di partenza :-)
      Mo' invece che siamo in tema di festa della Befana, tu conosci qualche horror che ce l'ha come protagonista?

      Elimina
    3. Marco, è praticamente impossibile visto che la Befana esiste solo in Italia.... :)

      Elimina
    4. eccoci qui! Sì è proprio il remake come dicevamo al telefono. E finalmente l'ho recuperato e visto. Hai azzeccato sul voto che gli darei: anche se in realtà sono indeciso tra un sei e mezzo e un sette. L'ho trovato davvero scorrevole e "simpatico", con uno splatter abbastanza vistoso ma non esagerato. A parte quella scena del trituratore meccanico che resta davvero impressa. Il finale effettivamente non è coerente con il resto e rende tutto un po' nonsense - l'unica cosa positiva è che lasciava aperta la porta per possibili sequel; che però alla fine purtroppo non ci sono stati.

      Elimina
    5. Sai che non mi ricordo una fava???

      E buffo, ne avevamo già parlato vedo ;)

      e manco ti avevo risposto al commento qua sotto

      credo che anche sto 26 ne vedremo un altro, ti aggiorno ;)

      Elimina
  6. caspita....in realtà non lo sapevo; nel senso, immaginavo che non fosse una tradizione dei paesi anglosassoni, però pensavo fosse più diffusa in quelli mediterranei o centro europei. Invece sono andato a vedere ed effettivamente ce l'abbiamo solo noi! Speriamo in un horror italiano a questo punto :-)

    RispondiElimina
  7. Questo Natale mi sa che mi sparo uno dietro l’altro Black Christmas e Silent Night. Aggancino i film buonisti ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che due coglioni il correttore...Aggancino?! Affanculo semmai...

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao