7.8.13

Recensione "Blood Story"


Risultati immagini per let me in movie poster

presenti spoiler

Strepitoso remake di quello che è uno dei capolavori del genere horror degli ultimi 5 anni, il favoloso
Lasciami Entrare.
Purtroppo da parte di molta critica Blood Story è stato vittima del solito astio verso i remake, specie se americani.
Il discorso sui remake è molto lungo, trovo incredibile però come si possa avere una legge generale sull'argomento.
Film come Lasciami Entrare erano praticamente sconosciuti al grande pubblico, ben venga un meraviglioso remake per ovviare alla mancanza. (non stiamo certo parlando del remake di OldBoy, inutile, dato che il film è praticamente conosciuto da tutti e, peraltro, credo sia sicuramente inavvicinabile da un rifacimento).
Che poi tanti non lo sanno ma sono moltissimi i film che abbiamo amato di questi ultimi 20 anni remake di pellicole di 40,50, 60 anni fa. Ma in quel caso non si dice nulla.
Vabbeh, l'ho detto, è un discorso lungo ma che deve presupporre una certa elasticità.
Qui si sfiora l'eccellenza. Si rispetta da morire l'originale ma al contempo si riescono ad aggiungere o modificare alcune scene senza sbagliare un colpo (che meraviglia ad esempio che la controversa e "scandalosa" scena del nudo di lei nel film svedese qui sia sostituita dal semplice sguardo di lui).

Risultati immagini per let me in movie

Reeves, regista dell'ottimo Cloverfield, sfiora il capolavoro, una copia sì, ma capolavoro, con un film che di diritto si insedia nel podio degli horror "americani" recenti.
Per farlo punta sulla qualità, innanzitutto di recitazione affidandosi alla meglio gioventù (o forse è meglio dire meglio infanzia) americana, ossia il Kodi Smith-McPhee di The Road (mi sa che è rimasto sempre nel mondo post-apocalittico del film a vedere quanto è magro) e alla strepitosa Chloe Grace Moretz dell'appena recensito Kick Ass, un vero e proprio fenomeno. E come dimenticare il grande Jenkins (qui apprezzatissimo ne L'Ospite inatteso e in Quella casa nel bosco) o il "servilliano" Koteas.
Eccellenza anche nel comparto tecnico con una fotografia da paura che usa le luci in modo strepitoso e in una regia capace di regalare, non scherzo, quasi una decina di scene da tommasiano circoletto rosso.
Mi riferisco a quella del tunnel (con, vedi sopra, una fotografia grandiosa), a quella dell'incidente con l'auto, pazzesca, alla caduta dall'ospedale, all'incendio sul letto, a tutte le aggressioni di lei, davvero efferate, e ovviamente alla piscina (girata di notte quando se non sbaglio nell'originale c'era luce e tutto il rosso del sangue, magari qualcuno mi aiuti).

Risultati immagini per let me in movie

Tutte scene che testimoniano notevoli mezzi certo, mezzi che Alfredson non aveva, ma queste sequenze bisogna saperle girare comunque. Ma il film convince in pieno anche nelle scene più intime e meno spettacolari, nei numerosissimi dialoghi o momenti di condivisa solitudine dei due bambini, bambini, a loro modo, emarginati e "diversi" che hanno trovato complemento l'uno nell'altro. In particolare un loro abbraccio mi ha dato i brividi. Bravissimo Reeves ad aver avuto coraggio in alcune occasioni a deviare dalla sceneggiatura originale per cambiare leggermente narrazione, vedi il finale.
Sono questi piccoli dettagli, ad esempio la foto vecchissima di lei e di un altro bambino -molto probabilmente il vecchio che la accompagnava- a fare di Blood Story un remake quasi miracoloso per rispetto dell'originale ma capace di abbozzare una propria impronta.
Una visione doverosa che dovrebbe esaltare i fan di Lasciami Entrare, altro che infuriarli.

( voto 8 )

11 commenti:

  1. bah, per me un remake tanto tecnicamente ben fatto, quanto del tutto inutile.
    molto meglio l'originale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari inutile per te e per chi ha amato tanto il film svedese ma è utilissimo per il mondo del cinema sia perchè realizzato alla grande, sia perchè solo grazie a lui il 90% del pubblico potrà sapere dell'esistenza di Lasciami Entrare.
      In questo senso io i remake li appoggio tutta la vita.

      Elimina
  2. a me l'originale non è piaciuto per niente, mi son addormentato due volte e l'ho visto in più riprese, questo per dirti quanto mi aveva preso XD
    Il remake pur essendo uguale ha una regia e una sceneggiatura più dinamica che lo rende, a mio avviso migliore, cmq nulla di imperdibile, per me filmetto da 6 e non di più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse per essere degli horror hanno troppo il passo del film drammatico, potrebbe essere questo il problema che ti hanno dato. Oppure semplicemente non ti piace la storia.
      Oggi voglio fare un post interessante per te, credo che contesterai parecchie scelte... :)

      Elimina
    2. mah non è tanto questo, ci sono altri horror che hanno il passo del film drammatico, che mi son piaciuti, si forse è la storia in se che non mi ha preso.

      Ok aspetto il tuo post

      Elimina
  3. Saluti! Tutto bene da queste parti? Come ti va?
    Agosto molto impegnato e dopo un mese intero senza poter vedere nemmeno un film mi sento in astinenza, magari riparto da questo, partenza soft con un remake di un film che mi piacque assai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto o.k!

      Io invece ad agosto ci sto dando giù di brutto, visto?

      Edo, può darsi anche che non ti piaccia, dipende anche se hai un leggero pregiudizio sui remake.

      Io in questo caso l'ho visto come necessario,Lasciami entrare ne può solo beneficiare.

      Non lo so, mi è piaciuto, ecco

      a presto!

      Elimina
  4. Non conosco l'originale ma questo mi e' piaciuto: non un film eccezionale ma evidentemente ben girato e recitato (lei bravissima); tra le scene memorabili che hai citato manca a mio avviso quella del primo omicidio nell'auto ferma al passaggio a livello: il treno passa, le sbarre si sollevano ma l'auto non riparte piu'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione Iacopo.
      E queste tue 3 righe mi danno ragione su tutto quello che dicevo.

      1 il regista del remake ha saputo aggiungere nuove ottime scene senza alterare nulla. La scene che citi non c'era nell'originale.

      2 grazie a blood story hai saputo dell'esistenza di Lasciami Entrare.

      queste due cose devono fare i remake

      Elimina
  5. Un capolavoro questo remake, per chi come me ignorava totalmente l'originale

    RispondiElimina
  6. Completamente d'accordo Anonimo :)

    RispondiElimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao