23.8.11

Recensione: "- 2 Livello del Terrore"

Risultati immagini per 2 livello del terrore

- 2 livello del traduttore mi verrebbe da dire...

Cosa ci si può aspettare da un film con un titolo così ? Niente. E niente in effetti mi aspettavo io (il titolo originale a dir la verità era un ottimo P2, secco, misterioso e con pochi fronzoli). Sarà per questo che sono stato favorevolmente colpito.

Già dai titoli iniziali noto come il film sia stato scritto e prodotto da Alexandre Aja, interessante...

Nelle prime sequenze mi trovo una ragazza in carriera che terminata la giornata di lavoro viene aggredita nel parcheggio sotterraneo. "Che sia un instant remake di Drag me to hell ?" mi chiedo. No, P2 (d'ora in poi chiamiamolo così, si fa prima) è tutt'altro, un survival thriller secco e senza alcuna voglia di prendersi minimamente in giro.

Dicevo, una ragazza la vigilia di Natale è l'ultima ad uscire dal palazzo in cui lavora. La macchina nel parcheggio sotterraneo (P2 o -2 se preferite) non parte. La ragazza viene aiutata dal guardiano notturno, insomma... aiutata... diciamo... rapita, ecco.

Risultati immagini per 2 livello del terrore

Quando mi sono trovato davanti  la faccia di Wes Bentley (il guardiano) ho subito riconosciuto il ragazzo che nel grande American Beauty riprendeva con la telecamera una busta trascinata dal vento (sequenza indimenticabile). Lo sguardo da pazzo è sempre quello e in P2 fa più che comodo. Con un pizzico di fantasia potremmo dire che la trama, almeno tutto il primo tempo, potrebbe ricordare il mediocre craveniano Red Eye con il pazzo che fa in modo di restare da solo con la vittima, un pazzo che sa tutto di lei (e lei niente di lui...) ed ha preparato il piano nei minimi particolari. Quello che non convince in P2, tanto da rischiar di far crollare tutto il castello, sono le motivazioni dello squilibrato, davvero poco credibili. Se si fosse curato di più questo aspetto, il profilo psicologico del guardiano intendo, potevamo davvero trovarci davanti a un gioiellino.
Forse sarebbe stato ancor meglio non cercare di contestualizzare o giustificare alcunchè, un bel pazzo alla Leatherface e a ramengo le motivazioni. Perchè l'atmosfera c'è, gli attori son bravi, la location è perfetta e le vicende e azioni dei personaggi risultano quasi tutte credibili (sempre nell'ottica di un pazzo of course). Quasi tutte, perchè ad esempio il corpo del dirigente di colore mi sembra buttato là (in tutti i sensi) in un modo abbastanza estemporaneo...

Risultati immagini per 2 livello del terrore

Notevolissime alcune sequenze come quella terribile dell'uomo schiacciato al muro (effetti speciali maestosi), quella dell'allagamento dell'ascensore con relativa "uscita" o la massacrante lotta con il cane. Interessante anche la scelta di riutilizzare la scena del prologo non a fine film (come spesso accade) ma a 3/4 dello stesso. E nota di merito principale è l'eccezionale attenzione ai piccoli dettagli, come le macchie di sangue nel viso del ragazzo (e sulla camicia) che non vengono "dimenticate" o modificate, o il vestito fradicio della ragazza che, MIRACOLO!, per una volta rimane bagnato fino alla fine, caso rarissimo nell'horror (di solito "asciugatore" rapidissimo, il migliore sul mercato).

Insomma, un'ora e mezza piacevolissima per un film che visto senza aspettative può quasi riuscire a sorprenderti. Niente di nuovo sul fronte occidentale intendiamoci ma una piccola pellicola che un appassionato può vedere davvero volentieri.

Personalmente il livello del terrore l'avrei considerato il -4 non il -2. Vedere per credere.

 ( voto 6,5 )


16 commenti:

  1. Si. Buon ricordo. Niente di esplosivo ma come dici tu, un'oretta e mezza di buona visione.

    RispondiElimina
  2. Beh, di esplosivo c'è la scena della "spiaccicamento" con la macchina, davvero terribile.

    Ciao!

    RispondiElimina
  3. A me sto film piace molto, tensione al massimo, un paio di scene splatter davvero "cool" e due attori veramente in parte, lei, la DEA Rachel Nichols è uno splendore nonchè una bravissima attrice, oltre che in questo film l'ho vista in Criminal Minds e anche in altri film e mi è sempre piaciuta, poi cacchio quanto è bella.
    Wes Bentley di regola non mi esalta come attore, ma devo ammettere che in questo film è stato grande, il suo personaggio trasuda follia e cattiveria da tutti i pori.

    Per me un piccolo grande film ingiustamente sottovalutato e spero con tutto il cuore di poter ammirare al più presto (e al cinema) il nuovo film del regista Khalfoun, sto parlando ovviamente del remake di Maniac, film che attendo da matti, ma che, dannazione, non accenna ad arrivare in italia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come avrai letto io non l'ho per niente sottovalutato, anzi, concordo in pieno con quello che scrivi.
      Maniac remake mi sa che è un filmone...

      Elimina
    2. si si infatti ho letto di gusto la tua bella rece, anche perchè credevo di essere l'unico estimatore di questo bel thriller/horror ;-)

      Spero con tutto il cuore che Maniac esca, il trailer e qualche scena che ho visto in rete mi hanno gasato parecchio

      Elimina
  4. incuriosito, sono andato a cercarmi Rachel Nichols su mymovies.... ho scoperto che ha fatto star trek e g.i. joe.... che improvvisamente riveste per me un genuino interesse cinefilo ;)

    RispondiElimina
  5. Visto giusto oggi pomeriggio. Bel film, non esente da difetti, ma che si fa guardare senza problemi. Micidiale la scena dell'uccisione con la macchina, una roba che lascia sbalorditi da quanto è reale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che scena eh??

      Sono straconvinto di averla messa in rece, visto che ancora me ne ricordo.
      A memoria sono perfettamente in linea col tuo giudizio

      Elimina
  6. Visto ieri su Raimovie alle 23 circa.
    L'ho visto perchè ricordavo che avevi scritto qualcosa su questo film e mi sembrava non tanto positivo.
    Avevi ragione mi aspettavo qualcosa di più visto che nei titoli iniziali ho letto il nome di Alexandre Aja ma sono invece rimasto abbastanza deluso.
    Memorabile la scena dell'uccisione del tizio legato alla sedia con la macchina ma da li in poi il film perde mordente.
    Scene abbastanza prevedibili e scontate.
    L'attore che fa il maniaco mi sembra assomigli a un Frank Poncherello piu' giovane ,quello interpretato da EriK Estrada nei Chips telefilm degli anni 80.
    A parte quando si trasforma in Little Toni scimmiottando una canzone di Elvis dentro lo sgabuzzino dove lavora e spia tutti.
    Diciamo che l'idea non era malvagia anche se non troppo originale quello che spia tutti con le telecamere a circuito chiuso sembra il maniaco di Sliver film del 1997 con Sharon Stone e la meravigliosa colonna sonora di una canzone di elvis rifatta dagli UB40.
    Piccolo gioiello che merita di essere menzionato è anche l'italiano Mamba del 1988 per l'atmosfera claustrofobica anche se il killer li era un serpente e non un uomo.
    Certamente Alta Tensione e il remake del 2006 de Le colline hanno gli occhi entrambi di AJA sono tutta un altra cosa.
    Leggo su wikipedia Il film ha incassato negli Stati Uniti d'America solamente 3.993.000$ diventando così il film horror che ha ottenuto minor successo al botteghino e il terzo più grande flop della storia del cinema.
    Magari son puttanate quelle scritte da Wiki...però dopo aver visto il film di sicuro è difficile considerarlo un capolavoro.
    Max




    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo molto d'accordo qua vedo

      sì, ricordo ancora quell'uccisione, terribile

      guarda, io la cosa che ricordo meglio di Eastrada è la figlia, Natalia, vera e propria icona erotica della mia adolescenza... ;)

      Silver mai sentito Max, Mamba invece ne parlò Jolly Roger in una delle sue puntate a tema

      la trovi ne i "tesori segreti di Jolly Roger", era una puntata con tutti serpenti ;)

      questa cosa del botteghino non la spaevo, davvero interessante

      ma non lo merita dai, è assolutamente nella media o forse anche più su
      i capolavori, certo, sono altri

      su Alta Tensione non so che dire, bellissimo per certi versi, disastroso per i buchi di sceneggiatura che crea ;)

      Elimina
    2. Dovresti spiegarmi che vuol dire buchi di sceneggiatura...ma in generale , partendo proprio dalla spiegazione di sceneggiatura!
      A me Alta tensione è piaciuto.
      Avevo già letto la rece di Mamba, conosco bene la puntata dedicata ai serpenti di Jolly Roger nel tuo blog.
      Nella media no permettimi di non essere d'accordo..non sapevo che Natalia fosse la figlia di Eric.
      Non si finisce mai d'imparare!
      Ciao

      Elimina
    3. Eh, sarebbe lunga...
      La sceneggiatura è la scrittura del film.
      Ci trovi dentro di tutto, i dialoghi, le azioni, molte volte anche indicazioni tecniche (inquadrature, luci, movimenti di macchina).
      E' praticamente una via di mezzo tra letteratura e cinema, uno stadio intermedio

      i buchi di sceneggiatura sono semplicemente quelle cose che, di solito in una trama, non tornano

      ad esempio in Alta Tensione il colpo di scena finale ne porta moltissimi, su tutti capire come fosse possibile quell'inseguimento in macchina...

      insomma, non sono errori si realizzazione, ma proprio di scrittura, a monte

      che figlia eh ;)

      Elimina
  7. Sai cosa dovresti inserire nel tuo blog?
    Una specie di Bignami sulle nozioni tecniche legate al mondo del cinema.
    Una cosa abbastanza semplice come quella che hai scritto or ora per spiegarmi la sceneggiatura.
    Credo che tanti apprezzerebbero soprattutto quelli ignorantoni come me.
    Grazie e ciao
    Max

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, lo so, quando aprii il blog volevo pure fare una cosa del genere ma poi niente, non ce l'ho fatta

      però sulle inquadrature un post lo feci

      http://ilbuioinsala.blogspot.it/2015/12/guida-minima-e-per-certi-versi.html

      Elimina
    2. Guarderò

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao