15.4.11

Recensione: "The Horde"


Risultati immagini per the horde poster

Non nego che mi aspettavo di più, molto di più. Il problema di La Horde non è nell'idea o nella realizzazione, nella recitazione o nel ritmo, il problema è l'assoluta mancanza di cambio di passo, l'incapacità di differenziarsi, il seguire un solo, alla lunga noioso, binario. L'inizio è ottimo, niente a che vedere con l'horror, più che altro un incipit crime di guardie e ladri teso, veloce, cattivo e sporco. Quasi quasi dispiace che il film viri di genere... Insomma, non si sa perchè ma arrivano gli zombie, quelli veloci e cattivi. Anche in The Horde il loro arrivo è visto come una specie di apocalisse ( del resto non si parla di Fine del Mondo quando "i morti torneranno a camminare sulla terra"?) a differenza di altre pellicole che puntano più laicamente sul contagio e di conseguenza su una limitata spaziatura del problema. Anche qui lo spazio è limitato, ma solo quello dei protagonisti, intrappolati in un fatiscente palazzo (alla Rec) con un'orda di migliaia di zombie pronti ad aspettarli fuori (ma non mancano quelli dentro, altrochè). Il mondo sembra finito, l'apocalisse, appunto. Ed ecco quel binario di cui parlavo prima. I protagonisti vogliono uscire, ovvio, e il film diventa prevedibilissimo con una serie di scontri armati o fisici con i morti viventi di turno. Una pistolettata qua, due c.azzotti di qua, una fucilata giù, un colpo di mannaia su. Sembra di giocare a Resident Evil... Si tenta la strada della maggior profondità con una gravidanza e un rapporto teso tra fratelli ma il grado di partecipazione dello spettatore è pari allo zero. Non che si cerchi spessore in tali film, anzi!, ma in mancanza di trovate di sceneggiatura si va a cercar tutto. Ottime le scene da massacro, belli gli scontri fisici, suggestivo l'ambiente lordo di sangue, simpatici alcuni personaggi. Un'ottima regia che forse con una scrittura migliore avrebbe fatto il botto. Che dire, forse la colpa è la mia che dopo 30,40 colpi di pistola comincio ad addormentarmi ma se togliamo tali scene resta davvero poco, solo un ottimo potenziale.

( voto 6 )

11 commenti:

  1. È vero che dopo un po' diventa ripetitivo, ma comunque non mi è dispiaciuto. Un film "simpatico", diciamo. :D

    RispondiElimina
  2. Senz'altro ottimista. E' addirittura da consigliare per chi cerca una bella e sana tamarrata zombesca. Il mio problema è l'aver avuto grosse aspettative. Forse rispetto ai miei standard sono stato in effetti basso di voto ma tanto il voto non conta nulla, sto pensando persino di eliminarlo.

    Ciao!

    RispondiElimina
  3. decisamente d'accordo. anche io mi aspettavo qualcosa di più, forse perché me l'avevano venduto come horror politico sulla francia di oggi.. è invece è solo un horror di medio livello che sa di già visto

    RispondiElimina
  4. io mi aspettavo una cosetta un po' modesta, per questo sono rimasto spiazzato dall'incipit polar, secondo me la parte migliore del film.
    in ogni caso, si lascia guardare con piacere: buon intrattenimento :)

    RispondiElimina
  5. Marco: vabbeh, come ritmo e impianto forse un pò di originalità ce l'ha, per il resto non esplode mai.

    Einzige: esatto, anch'io ho scritto che considero l'inizio polar (ottima definizione di genere) come la parte migliore tanto da diapiacermi quasi della virata di genere...

    RispondiElimina
  6. A me piacque! Trovate che ti invogliano la visione ne ho viste: E il primo zombi alla cattivo di resident evil, E la tipina che diventa incazzosa stronza (senza stare a spiegarlo e chiarirlo troppo, questo è un film da Pim Pum Pam, non chiedo profondità psicologica) E il tipo che fa a botte DICO fa a botte con i mostri (e risulta credibile! Che bella scena! ..Rovinata solo dal riproporla subito dopo da parte della tipa, potevano evitarlo o spalmarlo un po' più tardi) E il vecchino mezzo matto, E il "sono un fottuto nigeriano! sono un fottuto nigeriano!!", E la bastardata finale: niente varianti della sindrome di Stoccolma!
    E altre varie ed eventuali...
    Tenendo conto che si trattava di un film Pimpumpam, me lo sono goduto parecchio.

    RispondiElimina
  7. Il mio problema con i putridi cannibali è che li amo alla follia fin dalla mia infanzia, quindi sono troppo di parte quando mi accingo a guardare un film dove la fanno da padroni, e basta qualche piccola novità in quelli che sono gli schemi standard del genere zombesco per eccitarmi come un lattante davanti ad una nuova giostra. Con queste premesse, quindi, un film come La Horde non poteva non piacermi alla follia :D
    E' senza dubbio un film di puro intrattenimento, senza alcuna pretesa da la festival fighetto, ma cazzo se è fatto bene! Il regista ha preso testosterone, adrenalina e mazzate da pub irlandese, ha sbattuto il tutto nello shaker con Steven Seagal e "28 giorni dopo", e ne ha tirato fuori un'ora e mezzo di divertimento fottutamente cazzuto! Le scene di lotta a mani nude contro gli zombie, per gli amanti del genere, sono una gioia per gli occhi, ricordo ancora il suono dell'enorme posacenere di vetro fracassato sul cranio dello zombie XD
    E che dire dei capi delle due fazioni?! Carismatici come pochi, tanto che risulta difficile scegliere per chi patteggiare. Insomma, in parole povere, me lo vado a rivedere .__.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cazzo, ma le tue minirecensioni sono perfette, dovresti scriverle Malawi.
      Sai che mentre ti leggevo e ripensavo al film mi è venuta anche a me voglia di rivederlo?
      Me lo ricordavo molto più "su" di quel 6 che gli ho appioppato.
      Purtroppo ngli zombie movie il livello, quando sufficiente, è grasso che cola (non a loro ovviamente).
      Io ritengo ancora che la meglio cosa vista sti anni sia Dead Set nel filone :)

      Elimina
  8. Grazie Caden :) Ho notato proprio poco fa che lasci spazio anche alle recensioni dei lettori, quasi quasi ne scrivo una anche io! Non conosco Dead Set, ma rimedierò quanto prima!

    RispondiElimina
  9. A-ah! Non c'è una recensione su Sherlock Holmes! Benissimo, è prenotato se per te va bene B-) Voglio recensire in particolare il secondo, non fosse altro che per sbrodolare complimenti per il lavoro fenomenale che Ritchie ha fatto con la scena della fuga nel bosco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guada Dead Set ;)

      per il resto contattami su Giuseppe Armellini (facebook)

      o taesu18k@yahoo.it via mail

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao