7.3.11

Gli Abomini di Serie Z (8) - Recensione: "Prigionieri di un Incubo"



Meraviglioso spazzatura italiano (non ha nemmeno il diritto internazionale della nomea Trash) che ha tutte le carte in regola per diventare, qualora non l'abbia già fatto, un punto di riferimento per i cultori del kult. In una trama senza un minimo di senso in cui si intervallano scene che non hanno alcun legame con le altre, personaggi completamente inutili, assassino mascherato che non fa nulla se non passeggiare per prati, temporali a comando, in tutto questo dicevo, si riuniscono in una villa:

fiato di trombe

1 La ballerina di Siviglia Valentina Pace è la protagonista principale. In realtà (spoiler!!!!!) tutto il film è un suo ....... (vedi titolo)

2 Il "bello e impassibile" Fabio Fulco è uno dei tanti personaggi inutili

3 Er Mutanda Antonio Zequila doppiato in maniera orrenda (ma forse è meglio così). Penosa l'interpretazione. Magnifico il suo racconto della ragazza morta a colpi di catena (sigh...)

4 Il mitico Maestro Mazza è personaggio talmente ambiguo da farci credere ad un certo punto di essersi trasformato nel Maestro Ammazza.

5 Antonella Mosetti buttata nel cast solo per mostrarci le sue doti nascoste, doti del resto già riscontrabili nel link al suo nome.

6 Lo pseudo-comico barese Gianni Ciardo, macchietta del cinema comico italiano incapace di parlare in italiano neanche a comando.

Apprezzabile però come il regista nel titolo abbia voluto descrivere la sensazione che proverà lo spettatore alla visione.
Se un giorno avrò voglia farò un elenco di SCENE, PERSONAGGI, OGGETTI, FRASI, COMPORTAMENTI del tutto scollegati dalla trama del film, come se il regista abbia preparato materiale per 5,6 pellicole e poi sia stato costretto a mixarle in una soltanto.
L'apice però è l'incredibile interrogatorio dell'odioso commissario. Si raggiungono livelli da arresto immediato per Omicidio Preterintenzionale del Cinema.

Epica, EPICA, l'ultima immagine del film. Non posso dirvela in pubblico. Si accettano mail private.

( voto 0,5 )

9 commenti:

  1. Ho finito di vedere questo film 10 minuti fa su una rete regionale.
    Trovo incredibile che qualcuno abbia messo dei soldi (anche se visibilmente pochi)per produrre una porcheria simile: la trama sembra scritta da un ragazzino di 15 anni e gli attori sono talmente scarsi da suscitare ilarità involontaria... ma è uscito al cinema o direttamente per il mercato delle VHS?

    RispondiElimina
  2. Credo proprio che sia uscito anche al cinema, magari in 2,3 copie ma almeno nel paese d'origine l'uscita iniziale al cinema è quasi obbligatoria.

    E' diventato un cult proprio grazie alle reti regionali comunque, anch'io l'ho beccato così.

    Scusami della risposta tardiva, casomai ricapitassi a leggerla dimmi il tuo nome. Ciao!

    RispondiElimina
  3. Purtroppo lo hanno passato questa notte su una tv regionale ma non sono riuscito a vedere la fine perche era notte inoltrata...sono arrivato fino al punto in cui viene trovato un uomo i una stanza con un coltello piantato sul petto.sono curioso di sapere la fine. Anche con una mail privata. Grazie

    RispondiElimina
  4. Purtroppo lo hanno passato questa notte su una tv regionale ma non sono riuscito a vedere la fine perche era notte inoltrata...sono arrivato fino al punto in cui viene trovato un uomo i una stanza con un coltello piantato sul petto.sono curioso di sapere la fine. Anche con una mail privata. Grazie

    RispondiElimina
  5. Sostituisci il "Purtroppo" con "Per fortuna".
    Ora non mi ricordo questo uomo morto, comunque la fine è che era tutto un sogno della ragazza mora che si svrglia grondante di sudore. La mattina seguente è come l'inizio, con loro che partono per la vacanza, ma lei è un po' strana. Una volta partiti, inquadrano il tetto di casa sua e c'è l'uomo mascherato. Primo piano, fa per togliersi la maschera e... FINE
    Come se ci fregasse una mazza (anzi un Maestro Mazza) di chi cazzo è.

    RispondiElimina
  6. ma gli pseudo attori sono stati pagati o hanno pagato loro la produzione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno pagato, e parecchio. Tanto che ora sono tutti per strada a far l'elemosina.

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao