9.1.11

Le Serie Tv de Il buio in Sala: recensione "Dead Set"

Risultati immagini per dead set poster

Premessa doverosa, Dead Set non è un film ma una miniserie televisiva inglese trasmessa in Italia da Mtv. A dire il vero, il ritmo, la durata (circa 150'), la coesione e la quasi totale assenza di sottostorie inutili ne fanno un vero e proprio film, a mio parere da vedere tutto d'un fiato. Siamo al Grande Fratello British. Mentre si sta girando una puntata serale, degli strani accadimenti stanno sconvolgendo la città. La gente si attacca l'un l'altra, si morde, si mangia, resuscita. Insomma ancora Zombie... All'interno della Casa i concorrenti non sanno niente finchè non arriva dentro Kelly (l' ottima protagonista) a svelare loro cosa sta accadendo.

Risultati immagini per dead set

Veramente notevole, Dead Set non ha praticamente nessun punto debole ma al contrario è talmente ben scritto e realizzato che penso possa rappresentare un nuovo punto di riferimento del genere Zombie tanto da risultare quasi impossibile per un appassionato del genere non restare totalmente coinvolto dalle vicende. In realtà niente di nuovo sotto i ponti: i morti viventi, la satira, il gusto per il truculento sono già tutti elementi battuti e ribattuti da Romero in poi. Quello che è nuovo ed originale è senz'altro l'ambientazione e il ritmo, cui molto deve anche la scelta di Zombie scattanti e veloci (alla 28 giorni dopo) e non gli incartapecoriti romeriani.
C'è veramente di tutto in Dead Set: un uso dei luoghi straordinario (la Casa, le quinte, lo studio, la strada, la villetta vicino al fiume, il supermercato), così ben dosato e descritto da permettere una perfetta mappatura allo spettatore; una satira micidiale verso un certo tipo di trasmissioni e di concorrenti (emblematica la ragazza che alla vista degli zombie esclama: "quindi in televisione non andiamo più?") ma anche di ceri produttori con l'eccezionale personaggio di Patrick, disgustoso, cinico ma forse il più vero di tutti. Per non parlare degli spettatori, forse i veri bersagli principali della sceneggiatura. A questo proposito la scena dell'enorme massa di zombie che cerca di sfondare il cancello della casa del Grande Fratello è metafora talmente evidente di un certo tipo di delirio collettivo che basterebbe da sola per avallare la tesi. Non vengono risparmiate nemmeno le forze dell'ordine (scena dei 2 poliziotti quasi esilarante). Non è casuale il lavoro di scrittura fatto sui personaggi. Tutti i concorrenti della casa hanno caratteristiche fortemente negative, l'unico a salvarsi è Space e non è un caso che alla fine, (in un'ottima scena con Kelly nel confessionale, veramente geniale) sia lui ad esser decretato vincitore di questa edizione dello show. Proprio Kelly è senza dubbio l'eroina del film grazie alla sua straordinaria forza morale, al coraggio e all'altruismo, doti intravedibili anche in un'altra donna del film (quella poi uccisa dal ragazzo di Kelly) a testimonianza di come la figura femminile sia nettamente quella che esce più forte dalla serie.Il Make Up è straordinario, gli effetti splatter potentissimi, e senza alcun aiuto di C.G. . 

Risultati immagini per dead set

Qualche volta si esagera addirittura nelle efferatezze, ma il tutto in un contesto comunque un pò surreale e ironico (penso alla scena da macellaio del produttore) tipico di un certo humour inglese.
In definitiva, reputo Dead Set un ottimo prodotto televisivo a cui farebbe bene a mio parere anche una riduzione cinematografica (magari anche non riduzione, ma semplice conversione).
Anche il finale (che non svelo) merita moltissimo e dimostra la coerenza e il coraggio dell'intera operazione. Assolutamente doverosa la visione per gli appassionati.

( voto 8 )

9 commenti:

  1. Se dietro a questo prodotto c'era il nome Romero, sarebbe famosissimo e considerato un capolavoro da tutti.
    Purtroppo non è così, anzi per fortuna, dato che il Maestro ci ha provato a fare più o meno lo stesso tipo di critica in Diary Of The Dead con risultati imbarazzanti a confronto con Dead Set.

    La protagonista dovrebbe diventare famosa per quanto è brava;
    Il produttore è un personaggio che rimarrà nella storia degli zombi-movie;
    Dialoghi e comportamenti reali come pochi altri;
    Musiche ottime e utilizzate benissimo (capolavoro l'ingresso negli studi degli zombi con Grace Kelly di Mika);
    Un forte messaggio e un grandissimo coraggio, a maggior ragione se si pensa che è un prodotto televisivo;
    Finale strepitoso.

    RispondiElimina
  2. grande mini serie! e lo humour britannico è sempre un'arma in più

    RispondiElimina
  3. L'hai vista? Sì, grande miniserie che accontenta in tutte le componenti, quella horrorifica, quella splatter, quella humour e se vogliamo anche in quella autoriale, intendendo con questo termine la qualitò di recitazione e tematiche buttate dentro. Assolutamente un lavoro di genere fatto con tutti i crismi.

    RispondiElimina
  4. Bellissimo. L'ho visto il mese scorso e l'ho divorato (come una zombie ahahhaha [battutaccia pessima]). Intensa metafora della nostra società e ottima critica alla tv spazzatura!!!

    RispondiElimina
  5. Sì, veramente ottimo Rossana. Mi spingo nacora più in là: è probabilmente uno dei migliori 3 prodotti "zombie" mai usciti, e non sto parlando solo di piccolo schermo. Grazie della visita.

    RispondiElimina
  6. Una delle migliori serie uscite negli ultimi anni.

    Romero ha davvero inaugurato un sentiero sempreverde (tra l'altro, facevo proprio oggi qualche considerazione amara sul modo in cui "The walking Dead", che all'inizio pareva un fumetto/serie che riprendeva i temi Romeriani e li ampiava, stia cadendo nella grande trappola liberista, divenendo anch'esso prodotto, merchandising, e, udite udite, parco a tema), nel quale è relativamente semplice immergersi, se si hanno buone idee.
    Qui hanno preso Zombi, sostituendo il centro commerciale con la casa del grande fratello. E funziona benissimo. Il fatto che abbiano scelto di porre l'accento sul lato grottesco poi, lo rende ancora più apprezzabile.

    Se non erro, dovrebbe averlo prodotto la Endemol. In questo caso, mi stupisco della libertà d'azione lasciata agli sceneggiatori, che si son presi beffe degli dei e degli uomini, ma non mi lamento certo del risultato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai visto The Walking Dead, ne ho lette di ogni.
      Potresti farci una recensione, mi piacerebbe molto.
      A parte le altre cose di cui parleremo.
      Io ricordo ancora questa serie come una delle meglio cose zombie viste sti ultimi 5,6 anni, da podio proprio. Cattiva ma anche ironica, caustica, umana, emozionante, divertente, originale.
      Beh, se l'ha prodotta la Endemol è davvero incredibile...

      Elimina
    2. Lo leggo ora.
      Si si, questa serie (che poi se la si mette insieme è un film - e non mi dispiace considerarlo tale), è davvero una delle cose più interessanti viste, in generale, nella globosfera de "zombi/apocalissi/infetti ed affini".

      Una recensione di TWD (aggiornata alla stagione corrente), potrei farla magari più avanti. Verrebbe fuori una roba amarissima e farei infuriare un sacco i cultori della serie, se ce ne sono qui sul blog (ma immagino di sì).
      Più che altro perché all'inizio pensavo anch'io potesse essere LA serie (non sugli zombi, intendo LA serie delle serie), e poi han mandato tutto discretamente in vacca, quasi da subito (direi che la prima stagione rimane la più interessante).

      Sarebbe una sfida interessante scriverne.

      Ciao

      Elimina
    3. Eh, senza notifiche mi chiedo veramente come fai...

      ah, ma allora sta rece la voglio. E se per una volta su sto blog ce sono rece distruttive ben vengano, tanto l'abbiamo capito che lo scompiglio lo sai creare ;)

      ieri vista la prima di Outcast

      la sto registrando e quindi boh, un'occhiata l'ho data

      non sono appassionato di serie ma prima o poi una la devo finire

      è da true detective, mi pare, che non ne finisco una

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao