24.11.10

Recensione: "Hunger" 2009

Risultati immagini per hunger horror film poster

"Un tato va dove ci sono i diavoli, che sono bruttissimi!, poi sale sopra una torre alta alta, e il tato c'ha anche la gobba lo sai? poi lo fanno cadere ma non sanno chi è stato perchè il tato c'ha 4 figli e non sanno chi è stato!"
Questo è un racconto di mia figlia. 3enne.
Questa invece la quarta di copertina del film Hunger:
"Un mix tra Saw, The Cube e The Experiment".
E' vero, non c'è nessuna presa in giro o pubblicità ingannevole, Hunger è un mix dei 3 titoli sopracitati come del resto il racconto di mia figlia è un mix tra la Divina Commedia, Il Gobbo di Notre Dame di Hugo e I Fratelli Karamazov.

C'è un oceano infinito tra il dire e il fare di Hunger che a raccontarlo può esser intrigante ma a vederlo realizzato "mai stato così lontano dallo stare bene" citando il mitico Marcellus.
Classico thriller sulla sopravvivenza che ha il difetto di prendersi dannatamente sul serio. Probabilmente un pò di sana autoironia gli avrebbe giovato mentre qua il regista cerca in tutti i modi di far uscire l'autore che è in sè usando anche la vaselina.
Come spiegare altrimenti il primo quarto d'ora quasi completamente al buio con i primi piani dei 5 personaggi che si parlano? Sembrava di essere in un teatro di posa sperimentale, un telo nero dietro e via. A dir la verità i primi 2,3 minuti potevano funzionare, con un'atmosfera tipo Il Pozzo e il Pendolo, ma 15 son troppi.
Come giustificare altrimenti lo spiegone assurdo di 5 minuti nel quale la protagonista ci insegna in modo assolutamente perfetto (maledetta Wikipedia) come si muore di fame?
Come spiegare altrimenti la motivazione che l'assassino si porta dietro da anni per rinchiudere le 5 persone?
Qui si voleva fare il colpo grosso, ve l'assicuro.

Risultati immagini per hunger horror film

Un film noioso, pieno di assurdità e incongruenze, pretenzioso. In più l'attore che interpreta il ragazzo irascibile, quella specie di Giovanni Ribisi col naso rotto, è veramente insopportabile.
Ma le chicche sono altre:
- Caverna dove sono rinchiusi, con rocce INCREDIBILMENTE finte.
- Uomo che prova a staccare per 17 giorni un mattone da un muretto usando il bordo di un bicchiere quando dal 2° giorno aveva con sè un coltello chirurgico.
- Capo della polizia nel flashback assolutamente incredibile, va guardato, non dico niente.
- La migliore: assassino che trascina a forza una macchina (già di per sè un pò strano) giù per un dirupo che finisce in un laghetto e inquadratura successiva che mostra la macchina inabissarsi AL CENTRO del lago.
Come detto è un film pretenzioso che cerca di dimostrare come l'uomo, a digiuno per un mese, possa trasformarsi in un animale e compiere le peggiori atrocità. Il climax però è penoso, arriviamo da un momento all'altro alla scena nella quale 2 personaggi diventano delle specie di zombie assassini cannibali senza che prima abbiano manifestato squilibri così grossi da giustificare il definitivo passaggio da uomini a bestie. Ammazzando un loro amico e mangiandone le carni non provano addirittura nè umana compassione, nè repulsione, nè paura, niente.
Tranne la 3°, ho provato io le prime due guardando il film.

( voto 4 )

12 commenti:

  1. ahi ahi ahi ho gradito l'ironia del tuo messaggio ma con un film del genere non posso che augurarti buona dormita :D E poi ti rifiuti di vedere quel capolavoro di riding the bullet...

    RispondiElimina
  2. Antonio, in realtà non sono neanche entrato a vedere la tua recensione (lo farò dopo la visione e il commento) ma vedevo qui nella blogroll FILM MEDIOCRI:HUNGER. Credo che la definizione lasci poco all'immaginazione.

    Ti ripeto, ho paura di vedere Riding the bullet, ormai mi hai condizionato!

    RispondiElimina
  3. Io avrei voluto condizionarti a vederlo a dire il vero e non metterti in condizione di averne timore per una cavolata, ovvero che il tuo giudizio possa essere all'opposto del mio. Te l'ho detto, io non perdo stima per un film altrimenti non butterei tempo a fare recensioni di horror ;) spero di averti chiarito la mia posizione.

    RispondiElimina
  4. Ma ci mancherebbe Antonio, il mio discorso sulla stima al 99,99% era ironico. "Prometto" la visione entro Natale, anche se mi sta venendo il dubbio che quella famosa copia a 3 euro l'abbia venduta. Domani mi ripasso tutti i titoli che ho in usato sperando di trovarlo.

    Intanto stanotte me sparo sta ciofeca.

    Hai visto The Box?

    RispondiElimina
  5. dalla locandina mi sembra il solito torture-horror. aspetto la tua rece

    RispondiElimina
  6. Su the box non posso esprimermi perchè lo vidi a metà in inglese e mi annoiò molto. Ora che è uscito in italiano gli darò una seconda possibilità ;)

    RispondiElimina
  7. Sì in effetti sono stato più benevolo nella mia rece :D D'accordo su tutto ciò che hai scritto, soprattutto quando dici che il film vorrebbe pure essere realistico mentre invece non sa proprio dov'è di casa il realismo. E che dire del volto dell'assassino? Da prendere a pugni dalla mattina alla sera :D Un caro saluto ;)

    RispondiElimina
  8. Te lo giuro che è identico al mio professore di Retorica e Stilistica all'Università. Visto l'enorme naso che ha, credo che i suoi bei pugni in faccia li abbia già presi.

    RispondiElimina
  9. dopo la recensione, direi che faccio a meno di vederlo, anche perché il genere ormai mi ha stufato. e questo non sembra certo imperdibile..

    RispondiElimina
  10. No, vabbeh, puoi vederlo se vuoi che qualcuno ti spieghi in modo scientifico come si fa a morire per fame.

    Per carità...

    RispondiElimina
  11. Pensa che ero convinto di vedere "Hunger" di McQueen e invece mi parte sto film. Non riuscivo a credere alle boiate che stavo vedendo.

    E poi il protagonista: aspettarsi Micheal Fassbender e ritrovarsi sta "specie di Giovanni Ribisi col naso rotto"...voglio dire, da rovinarsi la serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hunger di mcqueen ce l'ho salvato su mysky da 2 mesi, prima o poi arriva

      ah ah, bella fregatura Gianluca...

      che poi per mettere 4 io mi sa che era proprio brutto eh, non ricordo quasi nulla...

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao